Logo Cgil Vicenza

Camera del lavoro territoriale di Vicenza

Via Vaccari 128, 36100 Vicenza | Tel. 0444 564844

Pubblicato in Prima pagina il 30 giugno 2006

NO ALL'EDERLE BIS/2 - LA CONFERENZA STAMPA DI OGGI E I COMUNICATI DI MANCINI E DI TRUPIA

Conferenza stampa partecipata questa mattina al club del rugby in viale Sant'Antonino a Vicenza. I comitati dei cittadini dell'area che va da Viale Trento a Caldogno, passando per San Bortolo, San Paolo e Ponte del Marchese, hanno spieegato le ragioni del loro NO al progetto della nuova base militare USA "concessa" in modo unilaterale e per nulla democratico dall'amministrazione Huellweck e dal Governo Berlusconi al Governo statunitense. Una decisione antidemocratica e calata dall'alto - hanno detto i rappresentanti dei comitati - senza che il Sindaco chiedesse il parere ai cittadini!
I comitati esprimono la loro preoccupazione per la colata di cemento che presto arriverà in viale Sant'Antonino: oltre 250 metri con palazzi alti 11 metri: l'equivalente di un complesso residenziale con 1800 appartamenti da 100 metri quadri l'uno. Un vero e proprio quartiere inserito in un'area fragile dal punto di vista viabilistico e ormai l'unico polmone verde a Nord della città. I rappresentanti dei gruppi spontanei esprimono tutta la loro preoccupazione per la presenza futura di oltre 2500 persone in un'area che ha difficoltà già ora a garantire i servizi minimi alla popolazione.
Le firme raccolte per la petizione anti base sono già 3500: altre verranno racclte nei prossimi giorni. Poi il tutto verrà portato al Ministro della difesa Parisi. Lunedì si svolge la manifestazione in piazza Castello a cui è invitata tutta la città: un incontro alle 18 per sensibilizzare i vicentini sonnacchiosi verso un problema reale e urgente che l'amministrazione comunale non ha saputo gestire.

Il segretario generale della CGIL di Vicenza, Oscar Mancini, impegnato a Venezia con il ministro Cesare Damiano, non potendo partecipare alla conferenza con i Comitati contrari alla costruzione della nuova base USA al Dal Molin ha voluto rilasciare la seguente dichiarazione:
"Apprendiamo con piacere la scelta del gruppo DS in consiglio comunale a Vicenza di aderire alla posizione espressa dalla Cgil in merito al progetto dell'insediamento militare USA nell'area dell'aeroporto Dal Molin.
Peraltro in queste ore alla Cgil di Vicenza stanno giungendo adesioni e commenti positivi alla scelta compiuta di aderire e partecipare alla manifestazione promossa dai comitati impegnati ad impedire una nuova colata di cemento su Vicenza. Come è noto la manifestazione si terrà lunedì prossimo 3 luglio alle 18 in piazza Castello".

Intanto in via Vaccari è arrivato un'ulteriore adesione alla manifestazione, quella dell'on. Lalla Trupia che ha inviato un comunicato il cui testo è il seguente:
"Lunedì 3 luglio 2006 alle 18 sarò presente in Piazza Castello a Vicenza alla mobilitazione pubblica contro il progetto di una nuova base militare all'aeroporto "Dal Molin". Sarò in piazza a sostegno della manifestazione promossa dal Coordinamento dei Comitati cittadini, per ribadire la mia contrarietà ad un progetto che se realizzato avrà un impatto devastante dal punto di vista ambientale e non potrà che aggravare le problematiche relative all'intero sistema viabilistico di quella zona. La cessione di quelle aree agli Stati Uniti non sono certo un affare per Vicenza e i 600.000 metri cubi di volume rappresentano una vera e propria colata di cemento destinata a peggiorare la già difficile situazione urbanistica della città. Per troppo tempo l'Amministrazione ha taciuto: la giornata "informativa" promossa dai Comitati sarà un occasione per diffondere informazioni e notizie utili a tutti i cittadini per capire la portata dell'intero progetto. Vicenza non può subire un'operazione di così grande impatto e, aggiungo, non può ospitare quella che diventerebbe la più grande base militare in Europa, esponendo il territorio e la comunità a rischi seri in termini di sicurezza".

IN ALLEGATO: la mappa degli insediamenti USA sul territorio comunale e in particolare a Nord (in alto) l'area dell'aeroporto.
Nella notizia precedente "No Ederle bis /1" è allegato il volantino che illustra il progetto della base.

Altri comunicati

Fiom: Il 25 Aprile non è Festa Nazionale per la New Box di Camisano Vicentino

25 aprile 2019 - Di seguito una nota congiunta FIOM e ANPI di Vicenza sulla incredibile vicenda della New Box

PFAS - ZANNI (CGIL): "La Regione Veneto non perda tempo con denunce agli ambientalisti, vogliamo acqua pulita in zona arancione e risposte su lavoratori ex Miteni"!

24 aprile 2019 - Il segretario generale della CGIL di Vicenza, Giampaolo Zanni, interviene in tema di PFAS e invita

CHIUPPANO - CANTIERE LOGISTICA DI GAS JEANS - CONCLUSA LA VERTENZA: E' VITTORIA, 40 LAVORATORI ASSUNTI

24 aprile 2019 -   Si è conclusa nei migliori dei modi la vertenza dei Soci lavoratori della Cooperativa Avior,