Logo Cgil Vicenza

Camera del lavoro territoriale di Vicenza

Via Vaccari 128, 36100 Vicenza | Tel. 0444 564844

Pubblicato in Fillea il 4 novembre 2016

A4 Costruzioni - Raggiunto accordo con la prorietà - Rossi (Fillea): "10mila euro di incentivo oltre le spettanze di fine rapporto e la disoccupazione!"

Saranno i singoli lavoratori di A4 Costruzioni Spa ad accettare o meno l’accordo raggiunto in Prefettura nei giorni scorsi da Cgil Cisl Uil e dalle sigle confederali di categoria Fillea-Filca-Feneal della provincia di Vicenza. “Il 10 novembre avremo una assemblea con tutti i lavoratori a Montecchio Maggiore in cui esporremo i termini dell’accordo raggiunto mercoledì”, afferma Luca Rossi segretario generale Fillea Cgil di Vicenza. “Grazie anche alla mediazione del viceprefetto siamo riusciti a raggiungere tutto sommato un buon accordo, tanto che i 20 lavoratori presenti al presidio (sui 34 licenziandi e 10 già licenziati) hanno dato approvazione immediata al lavoro della delegazione trattante!”, ha proseguito Rossi.

Il patto prevede che al momento della firma dell’”accordo di rinuncia individuale” venga versato a ogni lavoratore un “incentivo all’esodo” di 10mila euro lordi. “Un mese fa a Venezia l’azienda proponeva solo due misere mensilità”, precisa Rossi, “ora si tratta di più del doppio per gli operai della A4 Costruzioni. Inoltre i lavoratori avranno tutte le cosiddette spettanze di fine rapporto (indennità sostitutiva di preavviso, TFR, ferie, permessi …). E alla fine prenderanno anche l’indennità di disoccupazione”.

I sindacati precisano che l’accordo vale per tutti e 44 i lavoratori dichiarati in esubero, compresi i 10 già licenziati (che hanno a loro volta impugnato il licenziamento).

 

Altri comunicati

VERTENZA LOVATO GAS: appello sulla Voce dei Berici del Segretario generale della Cgil di Vicenza!

11 dicembre 2017 - VERTENZA LOVATO GAS: Il segretario generale della CGIL di Vicenza lancia un appello a tutte le

REFERENDUM DEL 17/12 SU FUSIONI TRA PICCOLI COMUNI - CGIL CISL UIL DEL VICENTINO INVITANO A VOTARE SI'

2 dicembre 2017 -     In un'epoca caratterizzata dall'assenza di confini, da un'economia globale che condiziona le