Logo Cgil Vicenza

Camera del lavoro territoriale di Vicenza

Via Vaccari 128, 36100 Vicenza | Tel. 0444 564844

Pubblicato in Prima pagina il 27 giugno 2017

Zanni: “Finalmente operativo l’OPP su sicurezza luoghi di lavoro!” - Carletto: “Ci sono fondi per investimenti in sicurezza e le aziende non lo sanno!” -

Il segretario generale della Cgil di Vicenza, Giampaolo Zanni, esprime soddisfazione per il convegno tenuto all'università di Vicenza sul tema della sicurezza nei luoghi di lavoro. “Abbiamo molto insistito”, sottolinea Zanni, “che l'organismo paritetico provinciale sulla sicurezza sul lavoro (OPP) si facesse promotore di una iniziativa sul tema coinvolgendo i rappresentanti dei lavoratori sulla sicurezza,  le aziende, l’INAIL, gli SPISAL delle Ulss e CGIL CISL UIL, convinti che se tutti lavoreremo verso un obiettivo condiviso migliori saranno i risultati”.

“I dati provinciali sugli infortuni mortali nei luoghi di lavoro nel 2016 e nei primi mesi del 2017 ci dicono che non dobbiamo fermarci”, continua Zanni, “e che occorre fare di più se vogliamo affermare il principio ed il diritto di lavorare in sicurezza e senza danni alla propria salute, a beneficio dei lavoratori e delle lavoratrici, delle famiglie e delle comunità”.

All’incontro per conto del mondo sindacale è intervenuta Fabiola Carletto, responsabile della Cgil di Bassano del Grappa e incaricata dalla Cgil provinciale per il settore sicurezza. Anche da parte sua una esortazione ad un impegno maggiormente costante e diffuso per la diffusione della cultura della sicurezza a partire dal mondo della scuola e studentesco. “L’investimento in formazione per la sicurezza e la salute sul lavoro”, ha affermato Carletto, “non è mai inutile. I rappresentanti INAIL infatti hanno sottolineato ad esempio come aumentino le malattie professionali muscolo scheletriche, una situazione che sicuramente deriva dall’innalzamento dell’età lavorativa, ma che può essere contenuta con la prevenzione e quindi la formazione!”

Fabiola Carletto ha anche sottolineato come non debba esserci antitesi tra parti sociali sulla sicurezza: “perché è interesse di tutti che non vi siano incidenti, per l’incolumità dei lavoratori e per gli interessi dell’azienda tutta e degli imprenditori!”

Carletto ha segnalato inoltre che dal primo convegno dell’OPP è emerso che troppe aziende, soprattutto PMI, non sono a conoscenza che esistono contributi a fondo perduto per gli investimenti in sicurezza, in particolare che provengono da fondi UE e regionali, ma anche dello Stato e dell’INAIL.

Altri comunicati

GIAMPAOLO ZANNI SUL REFERENDUM PER L'AUTONOMIA: ISCRITTI CGIL LIBERI, MA DAL DIRETTIVO E' EMERSA LA SCENTA ASTENSIONISTA!

19 ottobre 2017 - Mi è stato chiesto cosa farò domenica prossima, in occasione del referendum fortemente voluto

CORRIERI E MAGAZZINIERI - La FILT giovedì 19 ottobre dal PREFETTO in mattinata - Nel pomeriggio presidio a Isola Vicentina -

18 ottobre 2017 -   Domani giovedì 19 ottobre 2017 (alle ore 10) la Filt Cgil è stata convocata dal Prefetto di