Logo Cgil Vicenza

Camera del lavoro territoriale di Vicenza

Via Vaccari 128, 36100 Vicenza | Tel. 0444 564844

Pubblicato in Silp il 20 dicembre 2017

SILP - I POLIZIOTTI CON CONTRATTO FERMO DA 10 ANNI: "IL GOVERNO CI CONVOCHI PER IL RINNOVO"

Dallo scorso mese di luglio le OO.SS. del personale del comparto sicurezza attendono di conoscere la data della prossima riunione finalizzata all'avvio del rinnovo del contratto di lavoro scaduto ormai da ben 8 anni. Mentre ancora attendiamo un pronunciamento da parte del Governo sulla proposta di piattaforma contrattuale che a settembre abbiamo inviato alla funzione pubblica assistiamo alla presentazione di alcuni emendamenti mai concertati con le rappresentanze sindacali. Tutte materie di confronto tra le parti che vanno discusse al tavolo del rinnovo contrattuale. Un metodo sbagliato che non chiarisce perché si rimanda ancora l'apertura di un tavolo di confronto che deve destinare le risorse economiche necessarie, fisse e accessorie, cristallizzate al lontano 2009 che procrastina, altresì, la discussione di quegli aspetti ordinamentali che riguardano tutele e diritti delle donne e degli uomini in divisa che, in tale sede, vanno necessariamente discussi. Il Governo deve pertanto convocare immediatamente i sindacati chiarendo quali risorse intenda mettere a disposizione per gli aumenti contrattuali e le indennità: notturne, festive e straordinari aprendo, finalmente, un confronto serio e costruttivo su tutte le materie che riguardano il personale del Comparto Sicurezza.

A questi importanti impegni si affianca la necessità di individuare i necessari aggiustamenti ai molti punti critici del recente riordino delle carriere, entrato in vigore nel mese di ottobre con l'approvazione del Decreto Legislativo 95/2017.
Una riforma che tutti ritenevamo necessaria e che speravamo rispondesse alle attese ma che consideriamo in larga parte mancate. Il nostro slogan e stato e rimane #RIORDINOSIMANONCOSI.Ancora oggi registriamo una forte insoddisfazione generalecausata dai differimenti dell'aggiornamento dei trattamenti economici, dai ritardi registrati anche nell’indizione dei concorsi (emanati con complesse procedure nella presentazione delle domande), dalle sperequazioni nell'attribuzione dei punteggi afferenti i titoli, dalla perdita di anzianità per alcuni ruoli, dalla mancata progressione di carriera per le qualifiche apicali di base che rischiano di permanere nel ruolo sino alla pensione.Con l'approssimarsi della scadenza prevista per apportare correttivi al d.lgs 95/2017 chiediamo al Dipartimento della P.S. l'apertura di un tavolo tecnico con le OO.SS. per discutere le nostre proposte anche alla luce delle nuove risorse già appostate.

SILP CGIL VICENZA 

 
 
 
 

Altri comunicati

SPI, FNP E UIP CELEBRANO IL GIORNO DELLA MEMORIA

21 gennaio 2018 - Spi Fnp Uip di Vicenza celebrano e ricordano insieme il GIORNO della MEMORIA incontrando GILBERTO

Giorno della memoria: le iniziative dello Spi di Vicenza

21 gennaio 2018 - Giorno della memoria: le iniziative dello Spi di Vicenza   Un fitto programma di iniziative nate

LA LOVATO GAS RIMANE A VICENZA: SIGLATO L’ACCORDO FRA FIOM-CGIL,  LANDI GROUP E REGIONE VENETO

15 gennaio 2018 -   La firma è arrivata dopo quattro mesi di lotta da parte dei lavoratori e ora la storica azienda