Logo Cgil Vicenza

Camera del lavoro territoriale di Vicenza

Via Vaccari 128, 36100 Vicenza | Tel. 0444 564844

Pubblicato in Prima pagina, Funzione Pubblica il 20 dicembre 2017

SCIOPERO IN COMUNE A VICENZA - MIGLIORANZA (FP): “L’AMMINISTRAZIONE DIA RISPOSTA ALLE SOLLECITAZIONI DEI DIPENDENTI!”

La RSU del Comune di Vicenza ha proclamato per oggi uno sciopero del personale dipendente, per mettere in evidenza le numerose problematiche del personale e far sentire il proprio disagio per le mancate risposte da parte dell'Amministrazione comunale.

Si è trattato di un ulteriore momento di visibilità e protesta, nell'ambito di una mobilitazione generale dei dipendenti del Comune di Vicenza avviata ormai da alcuni mesi.  

Carenze di organico e stabilizzazione del personale precario, maggiore trasparenza nella distribuzione delle risorse per la produttività, mancanza di un serio confronto su importanti questioni organizzative che riguardano diversi settori comunali (progetto front office, polizia locale, servizi tecnici, sociali, educativi, anagrafe...): queste le principali ragioni della protesta. 

“Le questioni che la RSU e le Organizzazioni Sindacali hanno posto sono aperte ormai da troppo tempo”, afferma la segretaria generale della FP Cgil, Giulia Miglioranza: “Serve che tutta l'Amministrazione comunale, parte politica e dirigenti, mettano in campo azioni concrete per dare risposta alle sollecitazioni delle rappresentanze sindacali, non solo a tutela delle condizioni di lavoro dei dipendenti ma anche a garanzia della qualità dei servizi alla cittadinanza”.

 

Altri comunicati

SPI, FNP E UIP CELEBRANO IL GIORNO DELLA MEMORIA

21 gennaio 2018 - Spi Fnp Uip di Vicenza celebrano e ricordano insieme il GIORNO della MEMORIA incontrando GILBERTO

Giorno della memoria: le iniziative dello Spi di Vicenza

21 gennaio 2018 - Giorno della memoria: le iniziative dello Spi di Vicenza   Un fitto programma di iniziative nate

LA LOVATO GAS RIMANE A VICENZA: SIGLATO L’ACCORDO FRA FIOM-CGIL,  LANDI GROUP E REGIONE VENETO

15 gennaio 2018 -   La firma è arrivata dopo quattro mesi di lotta da parte dei lavoratori e ora la storica azienda