Logo Cgil Vicenza

Camera del lavoro territoriale di Vicenza

Via Vaccari 128, 36100 Vicenza | Tel. 0444 564844

Pubblicato in Prima pagina, Spi il 26 settembre 2018

SPI: incremento servizi per giovani e anziani con la lotta all'evasione - Vicentino virtuoso: recuperati 161 mila euro (allegata tabella comuni)

Anche se la strada da fare è ancora molto lunga, in Veneto i comuni vicentini si confermano i più virtuosi sul fronte della lotta all'evasione fiscale. Un dato per certi versi confortante, diretta conseguenza, però, delle pessime performance registrate dalle altre province.
Nel 2017 - secondo i dati diffusi in questi giorni dal Ministero dell'Interno - 20 amministrazioni scaligere su 120 (dunque il 16% del totale) hanno sfruttato l'opportunità offerta da un decreto-legge del 2005. Molto meglio delle altre realtà regionali che registrano una partecipazione molto inferiore.

Il decreto concede alle amministrazioni locali la possibilità di segnalare all'Agenzia delle Entrate e all'Inps le irregolarità fiscali e contributive nel proprio territorio: dalle finte dichiarazioni Isee alle attività con lavoratori in nero, dagli inquilini irregolari alle opere abusive fino alla mancata emissione di scontrini e fatture. I soldi così recuperati restano (da qualche anno) al 100% nelle disponibilità dei Comuni che hanno segnalato l'evasione e che possono così incrementare i servizi offerti ai propri cittadini.

In provincia di Vicenza le segnalazioni hanno portato nella casse dei Comuni 160.841 euro in totale, peggio dei tre anni prima (183.924 euro nel 2016, 217.510 nel 2015 e 162.961 euro nel 2014), certo, ma le differenze non sono così elevate, tanto da supporre che nel Vicentino la lotta all'evasione fiscale e contributiva continui in modo deciso. Il Comune più attivo sul fronte delle segnalazioni è Thiene con 55.683 euro trattenuti nel 2017, seguita dal capoluogo (51.743 euro) e dalla piccola Sarego, 6.794 abitanti (circa 27mila euro). 

"Siamo orgogliosi che la nostra provincia non molli la presa sul fronte dell'evasione fiscale – commenta Igino Canale, segretario generale dello Spi Cgil di Vicenza – però sono ancora troppi i Comuni che effettuano le segnalazioni. Abbiamo visto che negli ultimi anni alcuni sindaci hanno mollato la presa e non hanno più svolto l'attività antievasione. Capiamo che non sia così semplice, con i pochi mezzi e le poche risorse a disposizione, denunciare l'evasione fiscale e contributiva, soprattutto per i Comuni più piccoli. Ma l'opportunità dovrebbe essere sfruttata proprio perché con i soldi trattenuti dalle amministrazioni si possono incrementare i servizi sul territorio. Lo Spi Cgil nell'ambito della contrattazione sociale stimola sempre i sindaci a fare di più perchè gli importi recuperati possono servire a migliorare servizi sul territorio, in particolare per gli anziani, pensiamo ad esempio ai contributi per le rette delle case di riposo, e per i giovani. Da parte nostra, come Spi Cgil di Vicenza, promuoviamo da tempo la cultura della legalità con molte iniziative, incontri e convegni".

“Anche il Governo - sottolinea Gino Ferraresso, responsabile del Dipartimento contrattazione sociale dello Spi Cgil del Veneto - dovrebbe fare la sua parte spingendo gli Enti locali a denunciare l'evasione fiscale e contributiva invece che promuovere condoni mascherati da pace fiscale, che come al solito vanno a favorire chi le tasse non le paga a discapito di chi le ha sempre pagate”.

 

In foto: Igino Canale e Gino Ferraresso

Altri comunicati

Il Segretario FILCTEM Cgil su sciopero di lunedì 17/12 di 8 ore settore energia, acqua, gas

13 dicembre 2018 - Femca Cisl, Flaei Cisl, Filctem Cgil e Uiltec Uil hanno proclamato per lunedì 17 dicembre 2018 uno

ACQUA-LUCE-GAS - LUNEDI' 17 DICEMBRE SCIOPERO GENERALE DI 8 ORE - Comunicato unitario

13 dicembre 2018 - Le Segreterie Provinciali di FILCTEM CGIL, FEMCA CISL, FLAEI CISL e UILTEC UIL di Vicenza aderiscono

SPORTELLO ANTIMOLESTIE: ECCO IL NUMERO DEDICATO - MASSIMA DISCREZIONE

12 dicembre 2018 - Le molestie sessuali, il mobbing, le discriminazioni sul lavoro sono vere e proprie violenze, che