Logo Cgil Vicenza

Camera del lavoro territoriale di Vicenza

Via Vaccari 128, 36100 Vicenza | Tel. 0444 564844

Pubblicato in Prima pagina il 26 ottobre 2018

PFAS, LA MITENI CHIUDE - ZANNI (CGIL VICENZA): “SCARICABARILE SUL TERRITORIO: E CHI BONIFICA? IMPEDIREMO LA FUGA DEI RESPONSABILI DELL’INQUINAMENTO”

Dichiarazione del segretario generale della Cgil di Vicenza e provincia Giampaolo Zanni:

“La decisione resa pubblica oggi della ditta Miteni di portare i libri in Tribunale, decretando il fallimento dell’azienda è quanto di peggio ci si poteva aspettare. E’ la dimostrazione della mancata volontà di assumersi le proprie responsabilità e quindi della decisione di scaricare sui lavoratori, sui cittadini e sul territorio i problemi derivanti dall’inquinamento da sostanze PFAS.
L’azienda con questa scelta lascia infatti i lavoratori senza una prospettiva occupazionale e senza rassicurazioni circa i possibili danni sulla loro salute derivanti da queste sostanze nocive; lascia il territorio senza garanzie circa la necessaria bonifica del sito, circa il finanziamento del costo della stessa e circa i danni prodotti al sistema idrico pubblico ed al settore agricolo e zootecnico della zona contaminata; e lascia i cittadini senza un interlocutore circa i possibili danni alla loro salute.
La CGIL farà tutto il possibile perché questo non avvenga”.



ALLEGATO: il comunicato delle RSU (rappresentanze sindacali unitarie) di oggi.

 

Altri comunicati

Il Segretario FILCTEM Cgil su sciopero di lunedì 17/12 di 8 ore settore energia, acqua, gas

13 dicembre 2018 - Femca Cisl, Flaei Cisl, Filctem Cgil e Uiltec Uil hanno proclamato per lunedì 17 dicembre 2018 uno

ACQUA-LUCE-GAS - LUNEDI' 17 DICEMBRE SCIOPERO GENERALE DI 8 ORE - Comunicato unitario

13 dicembre 2018 - Le Segreterie Provinciali di FILCTEM CGIL, FEMCA CISL, FLAEI CISL e UILTEC UIL di Vicenza aderiscono

SPORTELLO ANTIMOLESTIE: ECCO IL NUMERO DEDICATO - MASSIMA DISCREZIONE

12 dicembre 2018 - Le molestie sessuali, il mobbing, le discriminazioni sul lavoro sono vere e proprie violenze, che