Logo Cgil Vicenza

Camera del lavoro territoriale di Vicenza

Via Vaccari 128, 36100 Vicenza | Tel. 0444 564844

Pubblicato in Prima pagina, Fisac il 31 ottobre 2018

BANCARI - LUNEDì 5 NOVEMBRE 2018 SCIOPERO ALL’UNICREDIT NELL’INTERESSE DEI CLIENTI

Sciopero unitario all’UNICREDIT, nelle 70 filiali della provincia di Vicenza (ma anche in Liguria) per lunedì 5 novembre 2018. Non uno sciopero per il salario, ma per i diritti, per un miglioramento delle condizioni di lavoro al fine di poter offrire al cliente-cittadino un livello di servizio eccellente. Insomma uno sciopero nell’interesse dei clienti. Lo hanno affermato tutte le sigle sindacali presenti tra i lavoratori dell’istituto di credito in conferenza stampa. Erano presenti stamane nella sede di Corso palladio di Fisac: Stefano Huller (FABI), Cinzia Lanaro (FISAC Cgil), Gianfranco De Zottis (FIRST Cisl), Massimo Cazzavillan (UNISIN) e Stefano Veronese (UILCA Uil).
I dipendenti della banca (ex Cariverona e Carige) sono circa 750 in provincia. I sit in dei lavoratori, previsti per lunedì dalle 8,15 alle 11, si svolgeranno davanti alle filiali di area di Vicenza (contrà Cesare Battisti), Montecchio Maggiore (piazza, via Roma) e Bassano del Grappa (largo Parolini), ma anche davanti alle sedi di Lonigo e Thiene.

La vertenza che parte dalla provincia berica fa da apripista per una riflessione più ampia sull’organizzazione del lavoro negli istituti bancari e assicurativi che coinvolga tutte le parti in causa e che possa riportare “umanità” (assolutamente necessaria) nelle consulenze ai clienti-cittadini, come previsto dalla Costituzione (tutela del diritto al risparmio).

A minare il dialogo tra le rappresentanze sindacali e i lavoratori bancari da una parte, e i banchieri dall’altra, il comportamento di alcuni manager d’area, a volte oltre i limiti della legalità rispetto alla norma di legge che tutela il diritto di sciopero.
Di questa mattina infatti la notizia che alcuni dirigenti stanno “testando” i dipendenti per sapere se faranno sciopero - riferiscono in conferenza i sindacalisti - e l’incredibile spostamento dei corsi di aggiornamento obbligatori (già fissati dal 6 al 9 novembre) proprio nel giorno previsto per lo sciopero, il 5 novembre!
Si prevede un’astensione dal lavoro molto partecipata.

Altri comunicati

SPI - NO ALLA SVENDITA INCONTROLLATA DEI BENI CONFISCATI ALLE MAFIE - IN PROVINCIA SONO 46 GLI IMMOBILI E LE AZIENDE SOTTRATTI ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA

15 novembre 2018 - No alla vendita incontrollata ai privati dei beni confiscati alle mafie. C’è il rischio di un

VICENZA - CGIL-CISL-UIL - Venerdì 30 novembre 2018 ATTIVO comune su priorità per legge bilancio 2019

14 novembre 2018 - Venerdì 30 novembre prossimo Cgil Cisl e Uil del vicentino si riuniranno UNITARIAMENTE all’hotel

X MARTIRI A VICENZA - Zanni: "Sfregio alla memoria nell'omettere le parole Resistenza e nazifascisti!"

14 novembre 2018 - Dichiarazione di Giampaolo Zanni (segretario generale CGIL Vicenza e provincia) a nome della Camera