Logo Cgil Vicenza

Camera del lavoro territoriale di Vicenza

Via Vaccari 128, 36100 Vicenza | Tel. 0444 564844

Pubblicato in Prima pagina il 5 aprile 2006

ELEZIONI: LA CGIL E' AUTONOMA, SCHIERATA ED ESIGENTE!

Mattinata intensa all'Hotel Alfa di Vicenza dove si è svolto il comitato direttivo provinciale della CGIL allargato. I delegati dei lavoratori e dei pensionati si sono confrontati con alcuni esponenti dell'Unione sul tema del congresso dell'organizzazione sindacale conclusosi a Rimini un mese fa nella sua fase nazionale: Riprogettare il Paese. Oscar Mancini ha aperto il lavori con una precisa analisi della situazione e con un altrettanto preciso elenco delle cose che la coalizione guidata da Prodi dovrà fare una volta al Governo. "Chiediamo soprattutto che il governo del centro sinistra faccia pagare le tasse a coloro che si sono arricchiti in questi cinque anni di governo Berlusconi - afferma Mancini - e che avvenga una redistribuzione del reddito ai lavoratori e ai pensionati". Il Segretario ha sottolineato come la platea della Cgil non debba essere convinta a votare a sinistra, anche se il sindacato è sempre e comunque autonomo dai partiti. Nonostante questo però c'è la volontà forte di confrontarsi e di dibattere sui temi del programma. Il Segretario generale ha ricordato che la Cgil vuole che il nuovo governo abolisca sia la Legge 30 peer cacellare la precarietà diffusa, sia la Bossi-Fini per dare dignità ai lavoratori stranieri, sia la riforma della scuola voluta dalla Moratti che istituisce di fatto una scuola di classe. Un importante tema caro alla Cgil è quello dello stato sociale sul quale Mancini ha detto: "Il Welfare non è una spesa ma un investimento!"
Ma dove si deve andare a recuperare risorse se bisognerà spenderne di più per i lavoratori e i pensionati? Mancini ha ricordato che i pochi si sono arricchiti in questi anni di governo di destra ora dovranno pagare delle tasse, altri (sempre pochi) hanno speculato in borsa (e su quelle plusvalenze enormi dovranno rendere conto), grande è ancora il lavoro da fare sull'evasione delle tasse e il lavoro nero rappresenta in Italia ben il 20% del PIL. "E' qui che vanno recuperate le risorse - prosegue Mancini - e' una questione morale!"
"Per questo col nuovo Governo - continua - vogliamo siglare un nuovo patto fiscale, l'ha detto anche il nostro segretario nazionale Epifani a Rimini; e come dice Prodi le tasse debbono essere riformulate in modo che paghi di più chi ha le spalle più larghe!"
Tutto questo significa tante cose, a partire dalla restituzione del fiscal drag, per passare alla defiscalizzazione dei redditi più bassi ... "e la riduzione del cuneo fiscale non deve avvantaggiare solo le aziende, ma anche i lavoratori!"
Per Mancini va ridata centralità al lavoro a tempo indeterminato, gli ammortizzatori sociali dovranno essere estesi "universalmente" (come i diritti), vanno valorizzate le categorie svantaggiate . "Ma ridare dignità e valorizzare il lavoro vuol dire anche rimettere come questioni centrali la sicurezza e la salute sul luogo di lavoro e ridare slancio ai servizi ispettivi sul lavoro". Mancini ha anche citato la campagna sostenuta dalla CGIL e dai sindacati dei pensionati per l'approvazione della legge sul Fondo nazionale peer i non autosufficienti che il nuovo governo dovrà mettere in cantiere.
"Per contrastare il declino in cui ci troviamo - ha concluso mancini - il nuovo governo dovrà invertire la rotta. Serve una industrializzazione forte altrimenti non è possibile la ripresa e la crescita. Bisogna tornare a parlare di politica industriale e di programmazione economica!"
In chiusura della sua relazione il segretario generale ha dato appuntamento ai politici presenti a 100 giorni dalle elezioni per verificare il programma.

Altro articolo per gli interventi degli ospiti: Paolo Leon (economista), Gianni Pagliarini (già in segreteria nazionale FP CGIL), Patrizia Sentinelli (già segretario generale Cgil Scuola di Roma), Beppe Caccia (ricercatore precario, già assessore al Comune di Venezia), e i due candidati vicentini Lalla Trupia e Achille Variati.

Altri comunicati

Fiom: Il 25 Aprile non è Festa Nazionale per la New Box di Camisano Vicentino

25 aprile 2019 - Di seguito una nota congiunta FIOM e ANPI di Vicenza sulla incredibile vicenda della New Box

PFAS - ZANNI (CGIL): "La Regione Veneto non perda tempo con denunce agli ambientalisti, vogliamo acqua pulita in zona arancione e risposte su lavoratori ex Miteni"!

24 aprile 2019 - Il segretario generale della CGIL di Vicenza, Giampaolo Zanni, interviene in tema di PFAS e invita

CHIUPPANO - CANTIERE LOGISTICA DI GAS JEANS - CONCLUSA LA VERTENZA: E' VITTORIA, 40 LAVORATORI ASSUNTI

24 aprile 2019 -   Si è conclusa nei migliori dei modi la vertenza dei Soci lavoratori della Cooperativa Avior,