Logo Cgil Vicenza

Camera del lavoro territoriale di Vicenza

Via Vaccari 128, 36100 Vicenza | Tel. 0444 564844

Pubblicato in Filcams il 5 aprile 2006

DOMANI 6 APRILE SCIOPERO NAZIONALE VIGILANZA PRIVATA: IMPORTANTE L'AUMENTO MA ANCHE IL DIRITTO ALLA FORMAZIONE

Domani (giovedì 6 aprile) anche a Vicenza Cgil Cisl Uil attueranno un presidio davanti alla Prefettura in via Gazzolle per esprimere al rappresentante del Governo sul territorio la disapprovazione dei lavoratori del settore della vigilanza privata che saranno in sciopero nazionale già da questa sera per il turno notturno e per l'intera giornata di domani 6 aprile.
I lavoratori informeranno i passati dalle 10 alle 13 sulla loro situazione e chiederanno un incontro con il Prefetto.
A 23 mesi dalla scadenza del contratto, e nonostante un accordo tra le parti raggiunto il 6 febbraio, uno stop del Ministero del Welfare non permette infatti ai lavoratori di godere dei benefici previsti dall'intesa.
I lavoratori assieme ai rappresentanti sindacali di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltcus Uil chiedono l'immediata erogazione degli aumenti salariali concordati con le associazioni imprenditoriali; chiedono che venga emanato il provvedimento normativo da parte dei Ministri competenti, che rende operativa la parte del contratto riguardante la struttura dei turni e dei servizi e che vengano rese trasparenti le modalità di partecipazione agli appalti.
"Oggi un quotidiano nazionale ha pubblicato una notizia secondo cui il contratto sarebbe stato sottoscritto - affermano Sergio Baù e Umberto Marin, rispettivamente segretario generale e segretario organizzativo della Filcams Cgil di Vicenza - Ma non è così!"
"Noi pensiamo che si tratti di un tentativo per evitare che lo sciopero nazionale abbia successo", proseguono gli esponenti sindacali della Cgil.
Il centro destra, ricordano alla Filcams di Vicenza e provincia, ha fatto grandi promesse alla parte datoriale per la riforma della vigilanza privata, ma fino ad ora non si è arrivati a nulla di concreto.
A Vicenza le organizzazioni sindacali che rappresentano i lavoratori della vigilanza privata, con il rinnovo del contratto hanno realizzato un accordo per l'istituzione di una commissione per rendere concreta la proposta formativa per i lavoratori. "Ma la Confcommercio alla fine - afferma Sergio Baù - si è presa la responsabilità di rompere le trattative. Probabilmente ritengono che la formazione per un lavoro così delicato non sia necessaria - prosegue - e che un salumiere possa passare dal giorno alla notte a fare la guardia giurata".
Baù e Marin raccontano che l'ex prefetto di Vicenza si era impegnato ad effettuare un incontro tra gli istituti di vigilanza (le aziende) e i rappresentanti sindacali. "Ma a due anni da quella promessa - proseguono i due - non abbiamo visto niente".
"Noi pensiamo che come in tutti i paesi civili - concludono Baù e Marin - anche a questi lavoratori debba essere riconosciuto il diritto alla formazione e non solo quello di sparare!"

Nella foto i componenti della segreteria della FILCAMS CGIL di Vicenza; da sinistra: Sergio Baù, Susanna Vivian e Umberto Marin.

Altri comunicati

Fiom: Il 25 Aprile non è Festa Nazionale per la New Box di Camisano Vicentino

25 aprile 2019 - Di seguito una nota congiunta FIOM e ANPI di Vicenza sulla incredibile vicenda della New Box

PFAS - ZANNI (CGIL): "La Regione Veneto non perda tempo con denunce agli ambientalisti, vogliamo acqua pulita in zona arancione e risposte su lavoratori ex Miteni"!

24 aprile 2019 - Il segretario generale della CGIL di Vicenza, Giampaolo Zanni, interviene in tema di PFAS e invita

CHIUPPANO - CANTIERE LOGISTICA DI GAS JEANS - CONCLUSA LA VERTENZA: E' VITTORIA, 40 LAVORATORI ASSUNTI

24 aprile 2019 -   Si è conclusa nei migliori dei modi la vertenza dei Soci lavoratori della Cooperativa Avior,