Logo Cgil Vicenza

Camera del lavoro territoriale di Vicenza

Via Vaccari 128, 36100 Vicenza | Tel. 0444 564844

Pubblicato in Prima pagina il 5 aprile 2006

ELEZIONI: LA CGIL SI CONFRONTA CON L'UNIONE

(segue da articolo "Elezioni: la CGIL è autonoma, schierata ed esigente!")
Dopo l'intervento incisivo del segretario generale Oscar Mancini è stato il turno dei rappresentanti politici invitati, dei quali volutamente non si è voluto dichiarare l'appartenenza partitica. Un'intenzione indovinata visto che alla fine sui temi del lavoro, del welfare e del sociale tutti si sono trovati d'accordo, dimostrando una vera intesa all'interno dell'alleanza denominata UNIONE.
L'economista Paolo Leon, in particolare è intervenuto sulla necessità di ridurre il numero dei precari nel mondo del lavoro, soprattutto nella pubblica amministrazione. Leon ha dichiarato anche di temere una sorta di "assalto degli oppressi" dopo 5 anni di governo di destra: "il problema sarà quello, una volta al governo, di essere in grado di sostenere tutte queste richieste che ci verranno fatte". Per Leon accontentare i lavoratori sulle richieste che vengono portate dai sindacati significa automaticamente realizzare una politica economica ben precisa. Sulla politica fiscale l'economista ha richiamato alla giustizia sociale.
Giovanni Pagliarini, già segretario nazionale di FP CGIL, ha accennato al problema demograficoche peserà molto sul futuro del Paese: "Ecco perché bisognerà fare una vera politica a favore delle famiglie e delle donne in particolare".
Sul declino Pagliarini ha preso come cartina al tornasole la registrazione dei brevetti, che negli ultimi anni in Italia è diminuita drasticamente: "Ma come si può dare futuro ad un'economia se non si fa ricerca e non si registrano nuovi brevetti? che futuro abbiamo se non puntiamo sui cervelli dei nostri giovani?"
Patrizia Sentinelli, già segretaria generale della Cgil Scuola di ROma, ha puntato il dito sulla legge delega sulla disciplina ambientale che è stata approvata in questi giorni "che sconquassa la tutela dell'ambiente e del territorio". Ed è proprio la tutela del territorio per la Sentinelli la vera grande opera che avrebbe dovuto fare un governo in questo Paese, non il ponte di Messina.
Beppe Caccia, precario e ricercatore dell'Università di Torino, conosciuto per essere stato assessore al sociale del Comune di Venezia, ha parlato di lavoro. Per Caccia bisogna ridurre il lavoro precario e non solo fare una riforma degli ammortizzatori sociali. "Dobbiamo pensare ad un allargamento del welfare sul alvoro - ha affermato - in modo di garantire continuità di reddito indipendentemente dal tipo di contratto che un lavoratore ha".
Lalla Trupia, deputata uscente, ha sottolineato che è beene che la Cgil mantenga la sua autonomia e che continui anche dopo la vittoria del Centro sinistra a pungolare e a tirare la giacchetta alla politica. "Vogliamo un'Italia più giusta, più solidale e più libera ha detto - Dobbiamo cambiare metodo rispetto a questo governo uscente nel raporto con le persone e con la società e i cittadini!"
Importante anche l'intervento sulle politiche familiari: per Trupia è necessario il Fondo per i non autosufficienti, sono necessari 3 mila sili nido nuovi, bisogna dare sviluppo al lavoro per i giovani e soprattutto a quello delle donne.
La deputata vicentina ha concluso con un intervento sulla laicità dello Stato che "è un principio non negoziabile".
Achille Variati, vicepresidente del Consiglio regionale del Veneto, ha affermato che va affermata la "libertà come attributo individuale e come impegno sociale" Si tratta di un principio fondamentale contenuto nel librone del programma dell'Unione, che "non dice banalità, ma descrive impegni ben precisi".
Molte sono le cose da fare ha affermato Variati, a partire da un monitoraggio su prezzi e tariffe per superare il criterio dell'inflazione programmata in un'ottica di inflazione reale. E' la questione retributiva sulla quale bisogna lavorare per mantenere il potere d'acquisto dei salari di lavoratori e pensionati.

Nella FOTO: il tavolo dei relatori mentre parla il vicepresidente del Consiglio regionale Achille Variati. Nella fotogallery allegata i primi piani degli altri relatori.

Altri comunicati

Fiom: Il 25 Aprile non è Festa Nazionale per la New Box di Camisano Vicentino

25 aprile 2019 - Di seguito una nota congiunta FIOM e ANPI di Vicenza sulla incredibile vicenda della New Box

PFAS - ZANNI (CGIL): "La Regione Veneto non perda tempo con denunce agli ambientalisti, vogliamo acqua pulita in zona arancione e risposte su lavoratori ex Miteni"!

24 aprile 2019 - Il segretario generale della CGIL di Vicenza, Giampaolo Zanni, interviene in tema di PFAS e invita

CHIUPPANO - CANTIERE LOGISTICA DI GAS JEANS - CONCLUSA LA VERTENZA: E' VITTORIA, 40 LAVORATORI ASSUNTI

24 aprile 2019 -   Si è conclusa nei migliori dei modi la vertenza dei Soci lavoratori della Cooperativa Avior,